foto-jazz“In generale il jazz è sempre stato simile al tipo d’uomo con il quale non vorresti che tua figlia uscisse”, con queste parole Duke Ellington definiva il jazz.

Si, il jazz non è una relazione prevedibile, è coinvolgente, passione che genera e alimenta passione “…è feeling” ,  è il luogo dove nulla è misurabile con le parole, va vissuto, respirato, cercato, partecipato, è interrelazione, connessione.
Il successo di una serata live si misura dall’interplay di energia e calore, concerti come quello di ieri sera: “Blue & Groove”, ti fanno portare a casa un bagaglio di emozioni e una sensazione di appagamento …musicisti di altissimo livello che con generosità hanno donato la propria arte, catturando e potenziando l’energia del pubblico, generandone sempre di nuova … nella città che ospita Umbria Jazz, in un “covo di musicisti e appassionati”, la magia si amplifica, il groove diventa vivo, …quel “sentire” che solo il buon jazz sa dare.
Il mio must è…”live life”…vivi dal vivo…e quindi …GOOD LIFE  a tutti !

Grazie per lo splendido concerto al leader del gruppo Diego Ruvidotti  (tromba) e ai magnifici pezzi che ha composto, ad Angelo Lazzeri (chitarra), a Daniele Mencarelli (basso elettrico) e a Bernardo Guerra (batteria) e grazie a Fabio Giacchetta (Ricomincio da Tre Music Club) , autentico mecenate della musica live.

Cris