Registrati

29 Gennaio 2018

Sei chic ?

La moda è fatta di aggettivi dal potere evocativo che materializzano un’idea, cioè che raccontano in poche sillabe concetti complessi che rimandano ad un immaginario preciso.

E’ noto che la relazione fra le lingue più diverse ha sempre caratterizzato il codice di sarti, artigiani tessitori, modiste, ricamatrici già dai tempi passati e che quindi le incursioni straniere sono facilmente entrate a far parte del linguaggio universale della moda e quindi anche di quello comune.
Ci sono termini coniati dalle passerelle più esclusive, presi in prestito da mondo dell’arte, da personaggi che hanno creato delle vere e proprie rivoluzioni di stile e altri più storici ci raccontano la storia del costume ci parlano di corti e di salotti.
Presa da un impulso di curiosità ho deciso di andare a recuperare il punto di inizio, la sorgente di alcuni aggettivi esterofili ormai di uso quotidiano.
Siete pronte? Let’s go!
chic-
Chic, sinonimo di un’eleganza raffinata, pur avendo un non so che di vintage, si dimostra ancora molto vitale e apprezzato nel gergo usuale.
Non è ben chiara l’origine della parola francese, alcune fonti sostengono che derivi dal tedesco schick e che poi i francesi abbiano cominciato ad usarla (scrivendola chique) per identificare la disinvoltura, il savoir faire ed infine l’eleganza.
Il Larousse dei primi del ‘900 indica però un’altra ipotesi, tutta francese che farebbe risalire l’origine della parola, ai tempi di Luigi XIII ( inizi del ‘600) quando a corte per definire un uomo molto abile a destreggiarsi con la legge, si usava chic come diminutivo dalla parola chicane che aveva il significato di cavillo, passaggio a zigzag.
Nel tempo chic ha mutato significato ed è con quello di eleganza che è approdata in Italia.
Deve essere stato con la Belle Époque che le signore imbevute di cultura francese, indispensabile nella buona società, hanno cominciato ad usarla per definire uno stile ed un gusto inconfondibile. La cultura francese ha dominato la buona borghesia italiana fino alla seconda guerra mondiale.
Ma l’aggettivo chic nasconde in sé un mondo fatto anche di immagini che evocano immediatamente due icone come Coco Chanel e Audrey Hepburn.
chic-coco-chanel
chic-audrey
chic-icons
Che cosa ha reso innegabilmente Chic queste due donne?
Non solo e non necessariamente la bellezza, l’eleganza chic ha dei codici tutti suoi che includono: l’atteggiamento, il portamento , l’equilibrio tra classico e originale, la finezza e la misura.
Essere chic è quindi una dote innata?
Forse si, è una predisposizione dell’animo e non è legata al capo di vestiario, ma a come si indossa la vita.

Cris (VeryCris)

[Voti: 0   Media: 0/5]

19 Gennaio 2018

Azzeline Alaïa … il rivoluzionario della moda

Azzeline Alaïa, stilista francese di origine tunisina, minuscolo come lo spiritello della lampada di Aladino è annoverato tra i
“ Grandi” che hanno fatto la storia della moda.

azzeline-alaiaApprodato a Parigi nel 1957 come apprendista scultore, è diventato negli anni ’80, un grande della moda e pur restando un infaticabile artigiano ha lasciato un segno inconfondibile.
azzeline-alaia-abito-scultur
Dalla passione per la scultura gli deriva il senso tridimensionale dell’abito che molto spesso esalta la schiena e il fondoschiena che considerava il centro della seduzione femminile.
azzeline-alaia
Da abile artigiano, era noto per la progettazione direttamente sul corpo o sul manichino piuttosto che sul tavolo da disegno.
azzeline-alaia
l lavoro quotidiano di taglio e cucito, le lunghe sedute di prova con le prime esigentissime clienti, e muse da Cécile de Rothschild, Greta Garbo la poetessa Louise de Villemorin, lo introducono alla perfezione e alla sicurezza del mestiere.
Nel ’65 Alaïa pre il suo primo atelier che diventa meta di un pellegrinaggio cosmopolita sull’onda del passaparola più sofisticato.
Nel corso degli anni avvicina e conquista una clientela giovane a all’avanguardia con innovativi abiti fascianti di maglia, di pelle nera, giacche modellate dalle cinture lampo e guanti in cuoio borchiato e traforato.
azzeline-alaia
Nell’80 presenta la sua prima collezione, nell’82 la sfilata a New York gli apre le porte dell’America e del successo internazionale, ma malgrado la crescente notorietà, lo stilista franco-tunisino ha preferito rimanere appartato dal sistema della moda, dal mercato finanziario e dallo show business. Nel ’93 sceglie di rinunciare alle sfilate di presentazione delle collezioni, rifiutando che il suo mestiere fosse governato da scadenze industriali come la settimana della moda di Parigi. Ritornò solo due volte da allora: una volta a luglio 2011 e l’ultima volta a luglio 2017, quasi come a salutare.
azzeline-alaia-ultima-sfilata
azzeline-alaia-ultima-sfilata
Rimase sempre fedele a se stesso, tagliando il tessuto e costruendo l’abito con ago e filo, la sua abilità artigianale era leggendaria.
azzeline-abiti
I modelli di Alaïa non sono mai stati visti come abiti che potessero andare fuori moda. Fino alla sua ultima collezione, la sua comprensione del design e dell’artigianato hanno reso ogni creazione un cimelio, un’opera unica.
Scrive Vogue: “Chiunque abbia mai comprato un pezzo vintage di Alaïa saprà che è immune dal sembrare mai vecchio. Pochi altri brand rimangono importanti oggi come lo erano tre decenni fa.

azzeline-alaia
azzeline-alaia-carla-sozzani
Tra i suoi contributi alla moda voglio anche sottolineare la creazione delle super modelle.
Sebbene sia spesso attribuito a Gianni Versace il merito di aver inventato la top model, Alaïa fu il primo. È stato in una delle sue intime ed esclusive sfilate a metà degli anni ’80 che il concetto è nato.
Fu definito anche rivoluzionario, perché lanciò le modelle di colore come Bethann Hardison, Veronica Webb e Naomi Campbell quando ancora nessuno lo stava facendo, modelle che per lui hanno significato tanto quanto gli abiti che ha fatto sfilare.
La top model Stephanie Seymour ha dichiarato:
“Il contributo di Azzeline all’industria della moda è enormemente ampio, per dirla semplicemente, ha compreso sia l’anima che l’anatomia delle donne di tutto il mondo.”

Cris (VeryCris)

[Voti: 0   Media: 0/5]

1 Giugno 2017

oriental mood … VeryCris summer collection

“ L’oriental mood ” della collezione estate 2017, fatta solo di pezzi unici ed esclusivi, in uno stile “emozionale” e “solare”, da aperitivo in riva al mare, ma non solo.

 

I miei momenti di libera creazione hanno sempre un progetto, un visione nitida, le mani agevolmente seguono il filo dell’immaginazione.
Ogni collezione inizia da un processo creativo aperto, a cominciare dai materiali, rigorosamente pregiati e dal colore.oriental-mood-VeryCris-201
In un continuo sovrapporsi di capi delicati e seducenti, nascono oriental outfit ultra femminili che trasformano in chiave contemporanea le atmosfere da geisha.
Abiti fluttuanti in seta e velluto di seta, volumi fluidi, fantasie, stampe, sensuali trasparenze, svelano le linee del corpo.
I colori tenui e gli accostamenti in tinte pastello sono un inno alla freschezza, un invito ad emergere dal letargo invernale.
Tessuti stampati nelle tonalità dell’acqua si fondono con il rosa geisha, rosa fiore di ciliegio come a ricreare un onirico giardino orientale.oriental-mood-VeryCris-201
Il kimono conferisce un animo seducente e femminile, lo propongo in versione classica, lungo, in velluto di seta: uno splendido e pregiato tessuto chiffon lavorato con tecnica devorè, per creare disegni esclusivi, d’ispirazione orientale con effetto trasparenza.
Fresco, drappeggiante e lucente è l’ideale per le serate estive.mood
E’ Perfetto accostato ai pantaloni più sneakers o jeans più sandalo dal tacco altissimo, portato aperto al posto del blazer maschile o dello spolverino.
Non mancano le versioni in seta satin e in seta crepe double face…
Il segreto per indossarli, sta nella giusta dose di ingredienti orientali e occidentali.
La collezione è stata presentata il 30 maggio a Torino, nella splendida “Noemi Boutique Crocetta” dove è stato organizzato un raffinato Trunk Show che tra chiacchiere e fresche ciliege, ne ha decretato il successo.trunk show
Ringrazio tutte le splendide donne, clienti affezionate di Noemi, che hanno scelto i miei capi per la loro estate.trunk show
Ora il prossimo appuntamento sarà in Sardegna…presso il Maklas.
Lungo la spiaggia…passo dopo passo, secondo il frusciare di impalpabili sete , lo stile si tinge di nuance delicate…
Vi aspetto nel paradiso sardo.

Cris (VeryCris)

[Voti: 0   Media: 0/5]

13 Febbraio 2017

Silk and colors … VeryCris

Superlight colori tenui, tessuti leggeri, silk chiffon

silk-print-VeryCris

La moda dell’aperitivo in riva al mare al tramonto è ormai consolidata, tanto quanto l’indecisione sul look perfetto per un drink in spiaggia.
Tra i trend vincenti il colore è l’elemento creativo fondamentale.
Si declina in tinte pastello, luminose e cangianti, stampe e fantasie.
Le tonalità dell’acqua si fondono con il rosa del tramonto e le sfumature solari che riflettono la luce in mille colori.
Abiti fluttuanti in seta, dai volumi fluidi, fantasie di colori e stampe, sensuali trasparenze svelano le linee del corpo.
Lussuosa e aristocratica la seta innalza subito lo standard dell’ outfit di cui è protagonista.
Da scegliere per la prossima estate soprattutto in tinte vivaci o da portare in combinazioni di sfumature rarefatte e sofisticate.

silk-print-VeryCris
silk-print-VeryCris
silk-print-VeryCris
silk-print-VeryCris
silk-print-VeryCris
silk-print-VeryCris
silk-print-VeryCris
silk-print-VeryCris
Silk and colors…Cruise Collection by VeryCris

VeryCris di Cristina Pedrotti

Seta Chiffon DHG
Photo Agnese Morganti

[Voti: 0   Media: 0/5]

9 Febbraio 2017

Le occasioni di VeryCris …

You’ll never be so beautiful !

Anche se sono già completamente immersa nella produzione della stagione estiva, il freddo pungente è ancora vivo e presente.
I capi invernali sono ancora attuali e necessari, se desiderate avere uno o più capi VeryCris, è il momento giusto per fare uno shopping super smart e approfittare delle occasioni di fine serie.
Troverete le caratteristiche, il prezzo originario e il prezzo scontato per ogni capo esclusivo di fine collezione ancora disponibile.
Sono in offerta solo i colori e le taglie che vedete nelle fotografie.

Articolo “Poncho” di pelliccia in lana, caldo e soffice da usare subito o anche in primavera a una cena all’aperto con il fresco della sera. Il tono neutro si adatta bene a tutti gli outfit.
occasione ARTICOLO-PONCHO
Articolo “Crochet Skirt”: la gonna a tubo longuette, tanto fetish quanto Chic e femminile.
occasioni ARTICOLO-CROCHET-SKIRT
Articolo “Jolie”:il maglione color panna dii filo grosso, ricco, romantico e sensuale.
Occasioni ARTICOLO-JOLIE
Articolo “Can Can”:gonna a ruota di frange. Come ballerine o dame neo Vittoriane? È la nuova protagonista.
Occasioni articolo-CAN-CAN
Articolo “Back Top”: Crazy details, il top a coste e collo alto con sorpresa…retrospettiva di seduzione.
Occasioni ARTICOLO-BACK-TOP
Articolo “Sweater Dress”: il maglione oversized che si usa come mini dress, fa tendenza.
Occasioni ARTICOLO-SWEATER-DRESS
Articolo “Gilet Giant”: il capo CULT, elegante, originale e raffinato…unico
Occasioni ARTICOLO-GILET-GIANT
Articolo “Gipsy Coat”: il cappotto crochet, tipo vestaglia, lineare e maschile, extra long. Per una moda senza stagioni e per donne cosmopolite ma con l’anima gipsy.
Occasioni ARTICOLO-GIPSY-COAT
Articolo “Abito Gipsy Vintage”: il lungo abito stile gipsy percorso da fantasie, in tessuto pregiato, vintage di Armani che ne conferisce una esclusività particolare. Uno stile gipsy ma delux;
Occasioni MODELLO-ABITO-GIPSY-VINTAGE
Articolo “Charleston”: miniabito dal sentore The great Gatsby, lasciati contagiare da questo stile dal fascino intramontabile…
Articolo ARTICOLO-CHARLESTON

Scrivetemi alla mail  cris@fashionblognotes.com  o telefonatemi al numero 346 7423360, sarò lieta di darvi tutte le informazioni che desiderate.
Spedizioni in tutta Italia.
Ovviamente l’offerta è valida fino ad esaurimento.

VeryCris di Cristina Pedrotti

[Voti: 0   Media: 0/5]

31 Gennaio 2017

colori pastello … delicati e romantici

Il mondo della moda una volta ancora si sintonizza con il suo lato più soft.

I colori tenui e gli accostamenti in tinte pastello sono un inno alla freschezza, un invito ad emergere da una sorta di letargo invernale.
Sofisticati, femminili e delicati come i sogni: per outfit rarefatti, di grande appeal.
Lo stile si tinge di nuance delicate, colori gentili,  che addolciscono la primavera e si possono mescolare tra loro, come pescando da una busta di marshmallow.
colori pastello
colori pastello
I colori pastello preferiscono i materiali lievi, impalpabili e leggeri come la seta chiffon.
Nella moda, le tendenze passano e ritornano e, nel continuo gioco di rimandi tra passato e futuro, sono ritornati in voga i nastri.
In vita, attorno al collo, sugli accessori o dove si voglia, nastri di seta chiffon, per regalare alla prossima stagione un fresco e delicato tocco chic.
colori pastello
nastri-seta-chiffon-colori pastello
Protagonisti di tantissime passerelle, i nastrini e le collane da legare al collo, sono tornate a essere un vero feticcio per le più trendy.
E quindi,l’accessorio must have di stagione?
La collana di seta in tinte pastello, per uno stile contemporaneo tra l’hippie e il bon ton, VeryCris ovviamente…
collana-nastri-colori pastello-seta
collana-nastri-colori pastello-seta
collana-nastri-colori pastello-seta
Psssh…io le ho realizzate per il mio matrimonio e le ho regalate a tutte le invitate donne, le volete realizzare anche voi?
Nulla di più facile…cliccate sotto,  ma prima mettete un bel ” mi piace” all’articolo e condividetelo, grazie !
Tutorial

VeryCris di Cristina Pedrotti

Cruise Collection by VeryCris

Tessuti di Seta Chiffon DHG
http://www.dhgshop.it/

Photo Agnese Morganti
http://aggiemorganti.com/

[Voti: 0   Media: 0/5]

19 Gennaio 2017

Brezza di seta … pensando all’estate

Impercettibile e delicata, simbolo di bellezza raffinata, in colore tenue e in tessuto morbido, come preferiva “ Madame Gres”.

Quanto mi piace il mio lavoro, lavorare la seta è piacevole quanto indossarla.
La percezione fisica di avere tra le mani e sul corpo un materiale prezioso e naturale, è carezza, leggerezza, lucentezza.
Sono sempre stata affascinata dalle sensazioni che questo tessuto sa donare…
I nastri di seta chiffon in tinte pastello, giocano nella brezza, con effetti di luce rinnovando l’effetto “ nude” in una versione delicata, luminosa, femminile e seducente.
Visioni eteree, quasi evanescenti, in veli impalpabili, sovrapposti: un vero inno alla moda che non ha paura di (s)coprire.
Esprimono una femminilità sensuale ma delicata, tanto pudica quanto maliziosa, che dona una silhouette di riconquistata naturalezza.
seta collection VeryCris
collezione seta VeryCris
collezione seta VeryCris
collezione seta VeryCris
collezione seta VeryCris
In un continuo sovrapporsi di capi delicati e seducenti, simili a sottovesti, nascono outfit ultrafemminili … I love seta.

VeryCris di Cristina Pedrotti

Cruise Collection by VeryCris
Tessuti di Seta Chiffon DHG
http://www.dhgshop.it/
Photo Agnese Morganti
http://aggiemorganti.com/
Photo Style MissMatch

[Voti: 0   Media: 0/5]

17 Dicembre 2016

maxi pull o mini dress?

Con l’arrivo dell’inverno lo stile non va certo in letargo.

Il golf come punto di partenza, vestire mini passando attraverso il piacere del pull fuori misura è un must.
Il maglione oversized che si usa come mini dress, fa tendenza.

Malgrado il freddo pungente, è tempo di coprirsi di seduzione da valorizzare ed esibire: “Off-the-shoulder” sweater e gambe in evidenza.
La spalla scoperta è una mossa impertinente e vezzosa che evoca il candore della pelle: quando lo scollo scende, la seduzione sale, esaltando tutte le forme femminili, dalle più minute a quelle generose, rendendo il look sensuale ed inaspettato!
In filato pregiato e vaporoso che accarezza con il suo leggero tepore, il maglione o mini dress che si appoggia e scopre delicatamente l’omero, è il perfetto mix tra “daily & soirée”, un capo versatile in “parisienne style” che si potrà rendere elegante o casual con semplici tocchi.
maxi-abito-sweater-mini dress-verycris
maxi-abito-sweater-mini dress-verycris
maxi-abito-sweater-mini dress-verycris
Io lo preferisco con gambe nude ed esibite, anche in inverno, ma se sei freddolosa, ti basterà aggiungere un paio di maliziose parigine per coprirti fino al ginocchio.
Anche l’abbinamento con leggings, pantaloni skinny o stivali cuissard, sarà davvero cool.

Per i capi della collezione VeryCris, scegli i tuoi modelli preferiti nella gallery e ricorda…
solo “pezzi unici” e irripetibili, come te…

For info: cris@fashionblognotes.com
Showroom e Shop: Passignano sul Trasimeno (PG)
Tel: 075827532

VeryCris di Cristina Pedrotti

Music video: Diego Ruvidotti – Very Cri’s Song (tema extract)
Photo contributor: @A. Mearini
Model: Alice Spaccini

[Voti: 0   Media: 0/5]

13 Dicembre 2016

gilet…black* glam* rock*

Se hai uno spirito libero e grintoso, traducilo concretamente,
almeno nel look.

Hai mai pensato ad un maxi gilet, con una svolta di stile in chiave glam rock ?
Sei alla ricerca di un pezzo insolito e cool che sorprenda tutti?

Il maxi gilet firmato VeryCris: è estroverso, passionale, grintoso, iperfemminile e sempre elegante, da portare “all day and night long”.
In materiale pregiato e in lavorazione esclusiva e giant, per chi non ama le vie di mezzo è il capo giusto.
Il gilet può essere definito un accessorio?
Secondo me si, è il dettaglio, il particolare che rende interessante la silhouette femminile.
Il gilet lungo, un trend nato negli anni 70 è diventato, con un continua reinterpretazione in chiave moderna per renderlo più contemporaneo e “urban”, un prezioso alleato per ottenere look strepitosi.
Se decidete d’indossarlo, costruite la restante parte del look su di esso perché sarà protagonista indiscusso del vostro outfit.
Con un tubino classico o con pantaloni aderenti e stivali per esempio…

gilet giant-VeryCris
gilet giant-VeryCris
gilet giant-VeryCris
gilet giant-VeryCris

sarete sempre al top.
Solo …

VeryCris di Cristina Pedrotti

Per i capi della collezione VeryCris, scegli i tuoi modelli preferiti nella Gallery e ricorda…
solo “pezzi unici” e irripetibili, come te…

For info: cris@fashionblognotes.com
oppure chiamate: Showroom 075827532

Music Video: Diego Ruvidotti – Quiet Line_Dream Machine 4.et 2016
Photo contributor: @A. Mearini
Model: Alice Spaccini

[Voti: 0   Media: 0/5]