Sapevate che ci sono piante che, secondo l’arte del Feng Shui, posizionate nei vostri ambienti personali, come casa e ufficio, possono attirare denaro e buona fortuna?

Io non credo davvero che esista qualcosa di “fortunato” o del suo contrario, ma credo invece che qualsiasi pianta porti energia e che ci siano alcune piante che sono considerate più positive di altre in termini di Feng Shui. Infatti, non c’è scienza, di per sé, a sostegno del fatto che queste presunte “piante fortunate” abbiano il potere di potenziare o attirare la fortuna, ma ci sono antiche radici simboliche che lo sostengono. Le parole cinesi “feng” e “shui” si traducono rispettivamente nel significato di “vento” e “acqua”. Questo concetto deriva da un antico poema che parla della vita umana connessa alla natura, che scorre quindi in simbiosi con l’ambiente circostante.

Infatti l’arte del Feng Shui ha l’obiettivo di sfruttare al meglio le forze energetiche e stabilire l’armonia tra un individuo e il suo ambiente.

In poche parole, le piante sono esseri viventi che emanano energia, che quindi possono far rinnovare spazi stanchi, deboli o senza vita; sono in continua evoluzione e crescita; regalano quindi vibrazioni positive. L’azione stessa di prendersene cura è una terapia positiva per la vita. In pratica le piante in generale sono considerate ottime per il Feng Shui, perché rappresentano la crescita e la stabilità, gli elementi della terra e del legno, purificano l’aria e donano energia.

Le piante che secondo questa arte o filosofia sono considerate “della fortuna”, sono quindi quelle che aiutano più di altre questo scambio e interazione energetica. La parte migliore? Molte di queste “piante della fortuna” sono anche a bassa manutenzione, il che significa che anche i “pollici più neri” possono gestirle senza problemi. Infatti anche solo l’idea di far morire la propria fortuna sembra spiacevole, ma invece l’idea di farla fiorire e crescere è motivante. I principi tradizionali del Feng Shui designano l’area sud-est della casa o dell’ufficio come “area monetaria”.

Ma allora perché non seguire le indicazione di questa arte antica, collocando queste “piante della fortuna” in casa o in ufficio per propiziarci una buona dose di energia e buona sorte? Vi assicuro che sono molto più belle dei cornetti rossi.

L’albero dei soldi di Pachira

La leggenda narra che un povero contadino di Taiwan mentre pregava per la ricchezza, trovò questa pianta. Prendendolo come buon auspicio, cominciò a coltivarla e venderla e diventò ricco. Si pensa che le sue foglie possano attrarre il denaro e che in seguito venga trattenuto dal tronco intrecciato a favore di chi la coltiva e offra loro le sue premure. Si crede che sia meglio prendere quelle che hanno da tre a cinque trecce e almeno cinque dita fogliari per favorire la fortuna. La cura della pianta dell’albero dei soldi è facile e si basa su poche condizioni specifiche: ama l’ambiente moderatamente umido e annaffiature profonde ma poco frequenti. Innaffiatela quindi finché l’acqua non fuoriesce dai fori di drenaggio e poi lasciale asciugare tra un’annaffiatura e l’altra.

Bambù fortunato

I cinesi chiamano il Lucky Bamboo come Fu Gwey Zhu con tre simboli che significano Fu – Fortuna, Gwey – Potere e Onore e Zhu – Bamboo. Il Lucky Bamboo porta armonia all’interno dei cinque elementi chiave del Feng Shui: fuoco, terra, legno, acqua e metallo, ospitando e alimentando così esperienze di vita positive. Altro elemento allegorico è che la pianta di bambù è cava, il che significa che consente all’acqua di muoversi liberamente attraverso il suo tronco, il che simboleggia l’energia in movimento.

L’ideale è posizionare la pianta a est per concentrarsi sulla famiglia o a sud-est che è il nucleo della ricchezza. Il clou, ovviamente, è che ha una manutenzione piuttosto bassa, il che la rende la scelta migliore per coloro che non possono esercitare le proprie abilità naturalistiche.

Il numero di steli di bambù rappresenta i diversi tipi di fortuna: 2 – ama e raddoppia la fortuna; 3 – felicità, lunga vita e buona salute; 5 – i cinque elementi e buona fortuna in tutti i settori della vita; 6 – nuove opportunità di ricchezza; 7 – energia positiva e buona fortuna; 8 – il numero più fortunato e di buon auspicio; 9 – grande fortuna per il destinatario (buono come regalo!)

Orchidea

Una delle piante da fiore più belle che non è solo elemento di design. Secondo il Feng Shui, le orchidee hanno la capacità unica di portare fortuna, specialmente in amore. Nutrono e arricchiscono le relazioni attuali e, soprattutto, aumentano la possibilità di trovare l’amore. Un altro grande vantaggio è che rilasciano ossigeno durante la notte, favorendo un buon sonno.

Pianta di giada

Rinomata per attrarre ricchezza e successo, viene spesso regalata in segno di buon auspicio. A parte questo io la trovo anche deliziosa e oltretutto è facilissima da gestire ed è nota per la sua longevità, infatti può vivere anche fino a 100 anni. Le sue foglie piccole e rotonde ricordano le monete e solitamente viene posizionata negli ingressi di case e uffici.

Pianta dei soldi – Money plant

Alla fine il gatto e la volpe avevano ragione: l’albero delle monete esiste veramente. Il nome botanico della pianta cinese dei soldi è Pilea Peperomioides. Si ritiene che questa pianta decorativa, che è deliziosa, attiri denaro e porti ricchezza. Il suo curioso soprannome si riferisce alla particolare forma delle sue foglie, che sono quasi perfettamente tonde come delle monete.

E’ una pianta che arreda quasi come un complemento di arredo di design. Elegante, leggiadra, perfetta ed ordinata, la Pirea Peperomioides vi farà compagnia nelle vostre case chiedendo pochissime cure in cambio. Posizionatela alla luce solare diretta e indiretta e in un terreno ben drenato; può tollerare anche le basse temperature. Quindi, aggiungete questa bellissima pianta alla vostra casa per elevare i vostri interni e forse anche i vostri portafogli.

Pianta di trifoglio-oxalis

Una delle piante fortunate più popolari, in quanto tutte le piante a forma di trifoglio sono considerate fortunate seondo il Feng Shui. Le tre foglie del trifoglio hanno lo scopo di rappresentare fede, speranza e amore. Il quadrifoglio è una variante non comune della pianta regolare ed è ampiamente considerato fortunato. E’ una pianta che può crescere anche all’aperto ma la trovo molto decorativa per gli interni, magari vicino alla vostra postazione di lavoro.

E’ chiamata anche pianta ballerina o farfalla per la sua delicatezza e leggerezza. Ha foglie viola scuro / amaranto simili alle ali della farfalla; essendo molto sensibile alla luce, è possibile che ci regali nell’arco della giornata, uno spettacolo straordinario fatto di piccoli movimenti alla ricerca della luce. Una danza che termina la sera nel momento in cui le foglie si chiudono ad ombrello. Annaffiatela abbondantemente quando la terra è asciutta ma lasciate drenare sempre l’acqua in quanto teme la stagnazione. Per il resto è molto facile da gestire.

Cris…VeryCris

Potrebbe piacerti anche – Floreale – add bloom

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 2 Media: 5]