Registrati
Categoria

Colors inspiration

Safari and the City

Tutti d’accordo nel rispolverare in chiave contemporanea lo stile safari?

Sì, ma senza sviare l’attenzione dalla donna moderna che vive e si muove in uno scenario prettamente metropolitano.

Con l’avvio della bella stagione, sale il desiderio di vestire con uno stile casual ma al contempo ricercato, raffinato e sobrio, avventuroso ed estremamente chic.

Cosa c’è di meglio di uno stile dallo spirito romantico e dall’anima avventurosa e libera?

Il mood safari-coloniale ci riporta immediatamente alle atmosfere calde di film come “la mia Africa” o “ il tè nel deserto” facendoci vivere atmosfere di terre lontane.

Il colore cachi, kaki, o haki o khaki in inglese, deriva dal nome persiano khak che significa “terra”, da cui deriva khaki che significa “di color terra”, fulcro e cuore di questo stile.

Infatti possiamo richiamare il coloniale anche solo attraverso i colori delle sfumature del deserto, l’ocra, il ruggine, le tinte speziate del pepe, dello zenzero, del pistacchio e lo zafferano. Tutte le tonalità che ricordano il colore del tramonto nella savana andranno bene, ma non dimentichiamoci delle nuances più chiare, come il bianco e il crema e il nero dello zebrato.

La suggestione del colore è tanto forte che spesso bastano anche solo pochi accessori giusti, qualche tasca a soffietto per richiamare lo stile safari-coloniale.

Tessuti di cotone, lino e seta dalle tinte naturali, garze, tessuti morbidi e leggeri, mocassini dall’aria coloniale, cinture di cuoio, tracolle in canvas, stampe animalier, pizzi, occhiali da sole maculati o da aviatore, secchielli o marsupi pitonati, cappello panama, stivali in cuoio, giacche con tasche applicate, abiti bianchi di lino o cotone, maxi borse di paglia intrecciata e cappelli…

Anche in mancanza della sahariana, capo principe di questo stile, potrai improvvisare il tuo look safari mixando anche solo pochi accessori particolari con dei pezzi basici.

Qui troverai alcune mie idee di mix and mach da prendere come ispirazione

giacca in pelle e gonna scamosciata
abito bianco in cotone
camicia e gonna in lino bianco
pant ecru e camicia bianca in lino
gonna e stivali
camicia color terra
tuta
verde
scamiciata
sahariana
camicia bianca e pant lino
completo crema con gonna e bianco con pantalone

Adoro questo mood che miscela perfettamente lo stile femminile e fluente ed elementi maschili e il tutto con rilassatezza e una nonchalance assolutamente chic.

Anche se questa estate rischiamo di affrontare solo la giungla urbana, lo stile safari è un ottimo look, non credi?

Grazie per avermi letto, se l’articolo ti è piaciuto, dimmelo con le stelline!

Cris…VeryCris

[Voti: 7   Media: 4.9/5]

Illustrazione & moda…giovani talenti

Le illustrazioni creano suggestioni rappresentando la moda, gli stili, le tendenze, descrivono stoffe e tagli…ci vuole talento!

Disegnare, dipingere, cancellare, colorare sono azioni molto umane anche se con l’ausilio di dispositivi digitali.

Il disegno, come la narrazione è un linguaggio universale una forma di espressione che fa parte della natura umana fin dagli arbori.

In questo periodo di isolamento forzato, tutto ciò che riporta direttamente all’umano, come il lavoro manuale e l’arte, offre una percezione di affinità e vicinanza.

Illustrare significa illuminare, rendere chiaro, splendente come una porta spalancata sull’immaginario in diretto contatto con il “sentire”.

L’illustrazione è una narrazione intuitiva, coinvolgente, trasversale arriva anche ad un pubblico non specializzato.

Ma come si può comunicare un abito con la sola illustrazione?

L’illustratore è chiamato a concettualizzare e sintetizzare l’immaginario per professione. Non solo esprime un concetto, un abito, ma anche l’anima di chi l’ha concepito e realizzato.

Con l’evoluzione della comunicazione legata anche alle tecnologie nonché ai canali social, il linguaggio grafico e rappresentativo ha assunto una rinnovata centralità.

Ancora e oggi più che mai conquista brand e maison per campagne pubblicitarie e copertine dei fashion magazine nazionali e internazionali come Vogue, Harper’s Bazaar, D repubblica, IO donna, Elle, Marie Caire…

Il numero di gennaio di Vogue Italia è stato il primo nella storia della rivista a presentare illustrazioni al posto di fotografie per dimostrare che è possibile rappresentare gli abiti senza fotografarli (in realtà dando anche una motivazione eco-sostenibile di cui vorrei parlare magari in un prossimo articolo).

Ed è stato un successo strepitoso, un tripudio di colori e immagini. L’esplosione di nuovi concetti illustrativi, di nuovi e giovani talenti artistici ed io ne sono stata completamente catturata.

L’illustrazione ha da sempre accompagnato la mia vita e lo fa tuttora.

Chi lavora con le immagini raccoglie ovunque un’infinità di stimoli e contaminazioni. Questo mix di influenze e “mani” creano modi di illustrare innovativi, personali, stili e soluzioni ancora in crescita o trasformazione, tratti infantili o futuristici.

Immagini filtrate attraverso una visione individuale e molto personale tipiche dell’arte.

Personalmente amo le illustrazioni d’impatto, quelle dall’aria incompleta, imperfetta, le caratterizzazioni del tratto e del disegno e ovviamente i colori e le tecniche pittoriche siano esse manuali o digitali.

Insomma adoro la follia la personalità e lo spazio libero lasciato anche a chi osserva.

Non esistono scenografie, luoghi esotici o ritocchi fotografici che possano competere con una visione artistica individuale e personale.

Stimolata dalle copertine di Vogue e poiché Instagram è il mezzo preferito dalla maggior parte dei giovani artisti per mettere in mostra la propria creatività, mi sono fatta un bel giretto tra #hastag e quant’altro per fare una personale ricerca di illustratori emergenti.

Mi è piaciuto moltissimo quello che ho visto e per questo lo voglio condividere con voi.

Giulia Sollai
Giulia Sollai
Giulia Sollai
Carlo Duina
Carlo Duina
Carlo Duina
Irene Ghillani
Irene Ghillani
Irene Ghillani
Karolina Pawelczyk
Karolina-Pawelczyk
Karolina-Pawelczyk
Yuliya-Yg
Yuliya-Yg
Didier Falzone
Didier Falzone
Didier Falzone
Rosalba Cafforio
Rosalba Cafforio
Rosalba Cafforio
Evgeniya Manko
Evgeniya Manko
Evgeniya Manko
Aire
Aire
Aire
Emanuela Carnevale
Emanuela Carnevale
Emanuela Carnevale
Marialaura Fedi
Marialaura Fedi
Marialaura Fedi
Cecilia Castelli
Cecilia Castelli
Cecilia Castelli
Jessica Durrant
Jessica Durrant
Benedikte Klüver
Benedikte Klüver
Benedikte Klüver

Spero che la mia selezione vi sia piaciuta.

Se vi siete divertite e volete continuare ad approfondire l’argomento, cliccate il link di un mio altro articolo del 2014 Fascinazioni illustrate,

ma ricordatevi di mettere le stelline!

A presto !

Cris…VeryCris

[Voti: 5   Media: 5/5]

Keith Haring – il genio del metrò

A trentun anni dalla sua scomparsa non posso non ricordare Keith Haring.

Ma chi era o meglio chi è?

Haring è indiscutibilmente uno degli esponenti più singolari del graffitismo di frontiera, uno dei più rilevanti autori della seconda metà del Novecento.

Genio, creatore di una nuova dimensione artistica fatta di colori, bidimensionalità e di grande impatto comunicativo, espressione di una controcultura socialmente e politicamente impegnata.

Con la sua arte ha dato voce a temi sociali profondi, impegnativi e di forte impatto: la la droga, la discriminazione verso le minoranze, la minaccia nucleare, l’alienazione giovanile, l’arroganza del potere, l’Aids (di cui è morto).

«Un giorno, viaggiando in metropolitana, ho visto un pannello che doveva contenere un messaggio pubblicitario. Ho capito subito che quello era lo spazio più appropriato per disegnare. Sono risalito in strada fino ad una cartoleria e ho comprato una confezione di gessetti bianchi, sono tornato in metropolitana e ho fatto un disegno su quel pannello. Era perfetto, soffice su carta nera; il gesso vi disegnava sopra con estrema facilità» Keith Haring

La sua arte quasi infantile, è dirompente, dissacrante e divertente al tempo stesso.

Warhol—Keith-Haring

«L’arte deve essere per tutti e dappertutto».

(Keith Haring)

Cris…VeryCris

Se l’articolo vi è piaciuto mettete le stelline, grazie.

[Voti: 3   Media: 5/5]

Le righe e la moda – La storia di uno stile

La maglia a righe non è solo un trend del momento, ha una storia…ora ve la racconto

Parlare di moda potrebbe sembrare frivolo agli occhi di qualcuno, invece essa è in grado di dire tantissimo sia per quanto riguarda un periodo storico, sia la condizione sociale o culturale di una società, i sentimenti, le emozioni delle persone.

La moda ha un grandissimo potenziale comunicativo, è una realtà concreta e allo stesso tempo effimera. E’ un fenomeno collettivo e la sua mutabilità, sia nel tempo che nello spazio, ne è la caratteristica principale.

La moda ci dice molto (non tutto) della gente, delle strade, della cultura, della storia, delle paure e delle speranze di un momento storico che con determinati abiti si è attraversato.

Per esempio le righe, di gran tendenza oggi, sono sinonimo di spensieratezza, gioia di vivere, semplicità e fascino naturale e per questo hanno saputo conquistare il cuore e il guardaroba di molte donne e molti uomini. Nella storia hanno col tempo assunto significati diversi come anche le persone che le indossavano.

Le hanno indossate star del cinema ed intellettuali, ma sono anche state la divisa di prigionieri e schiavi.

Nel libro libro “ La stoffa del diavolo” di Michel Pastoureau racconta molto bene come nel medioevo le rigature fossero ritenute causa di disordine sociale. Infatti venivano indossate dai buffoni di corte, dai pazzi, da chi non era nella normalità, ovvero gli scarti della società, gli emarginati. Da qui “ il diavolo si nasconde tra le righe”.

Indossarle era considerata una forma di trasgressione, che segnava negativamente i giudizi delle persone, ed ecco perché carcerati li vestivano con la divisa a strisce.

Verso la fine del 700 però, durante la guerra d’indipendenza, diventa celebre il vessillo a strisce e quindi indossarle diventa un modo per affermare le proprie simpatie liberali.

E qualche anno dopo diventeranno l’insegna della rivoluzione Francese.

Facciamo ora un salto nel tempo fino all’ 800 e precisamente al 1858. La Marina Nazionale francese introdusse la divisa ufficiale da marinaio, descrivendone minuziosamente ogni dettaglio: la maglia (a maniche a lunghe) doveva avere 21 righe blu indaco per ciascuna delle vittorie di Napoleone, con strisce bianche due volte più grandi di quelle blu. Il design aveva lo scopo di renderli più facili da vedere in acqua in caso di emergenza. La maglia a righe è nota anche come “righe bretoni” perché era diffusa in Bretagna tra i pescatori che indossavano maglioni di lana (a righe) molto resistenti e adatti per ripararsi dal freddo durante le loro lunghe uscite in barca.

E chi se non la geniale Coco Chanel negli anni ’20 poteva sdoganare questa maglia da divisa tipicamente maschile, come capo femminile abbinandola a perle e rossetto e trasformandola in mise di tendenza elevandolo a simbolo dello stile chic balneare.

Da questo momento in poi la storia della shirt a righe nel mondo della moda è tutta in ascesa.

Divenne subito popolare tra le star, da James Dean e Brigitte Bardot a Edie Sedgwick e Audrey Hepburn…

Jean-Paul Gaultier ne farà il suo marchio di fabbrica indossandolo lui stesso e reinterpretandolo in tutte le sue collezioni.

È innanzitutto il potere evocativo di questo capo che conta per me, una nostalgiaE poi questo maglione alla marinara mi interessa per il suo lato graficoL’ho fatto in tutti i modi possibili e impossibili

In “ Vestivamo alla marinara” Susanna Agnelli racconta come nella sua infanzia passata in Versilia, lo stile marinaresco fosse una moda imprescindibile.

La maglia a righe orizzontali bianche e blu era già oggetto di culto e espressione di un modo di vivere.

La lista delle donne e degli uomini che ci hanno regalato dei veri momenti moda indossando la maglia a righe è lunga e trascende lo spazio e il tempo.

Con il denim: forma la coppia ideale per un outfit semplice. Per rendere più creativo l’abbinamento aggiungi dei gioielli sottili, labbra o unghie rosse, una grande cintura, rimbocca le maniche.

Con la pelle nera: ha la capacità di alleggerire l’aggressività una minigonna in pelle sexy o una giacca da motociclista rock. Usala come arma segreta quando i tuoi abiti sembrano troppo audaci.

Con la pelle scamosciata: è l’incontro di due personalità.

Con la mini gonna: il bon ton incontra l’audacia ed è subito amore.

Con i colori: fortunatamente, si abbina a tutti i colori, siano pastello o audaci, caldi o freddi, tutti vengono impreziositi da una classica marinière.

Con il leopardato: così originale, eccentrico e provocatorio, bisogna solo saperlo portare e dosare.

Con un trench e un paio di décolleté, è la perfetta divisa parigina anche se a me piace di più con delle sneakers.

Con la gonna midi a ruota: l’essenza del romanticismo, da abbinare ad un basco il gioco è fatto.

Con la salopette in jeans: per un look sbarazzino e fresco.

Con i pantaloni bianchi: per uno stile navy, splendido con il cappello di paglia e maxi cardigan.

Con i pantaloni blu/neri: a sigaretta o larghi con le ballerine, le sneakers o i tacchi è un classico facile ma sempre cool.


Con gli shorts e perché no con le bretelle.

Non c’è l’imbarazzo della scelta, voi quale combinazione preferite?

Non trovate che la moda sia anche decisamente divertente?

Se vi è piaciuto l’articolo votate con le stelline, grazie !!

A presto…

Cris…VeryCris

[Voti: 9   Media: 5/5]

Giochiamo con i colori…collant e calzine revival

Colori questo inverno si portano così.

Velate o coprenti, coloratissime o fantasia, se cerchiamo un alleato chic per le rigide temperature invernali, possiamo sicuramente trovarlo nei collant colorati e nelle calze.

Le coraggiose che preferivano le gambe “nude look”, affrontando così il freddo polare, il vento e la neve, pur di essere glam, ora si possono sbizzarrire con i look più avventurosi ritornando alle calze e ai calzini.

Non più un semplice e a volte necessario accessorio per coprire le gambe, ma vero protagonista dei look invernali. Un tocco di colore per sfidare il grigio del tempo. L’idea è quella di stupire, creando un dialogo con il resto dell’outfit.

I colori sono i grandi protagonisti, un abito che spesso passa inosservato per la propria sobrietà, con calze e collant, rigorosamente coprenti e colorati, recupera personalità e fa risollevare l’umore.

S’indossano con gonne corte, shorts, spuntano da quel piccolo tratto che intercorre tra il piede e l’orlo midi, evidenziano le caviglie con i pantaloni e jeans slim, insomma non ci sono limiti. L’importante è scegliere le scarpe giuste e osare, sperimentare con ironia.

Scarpe francesine, stivaletti, anfibi, sandali, zoccoli, stringate, sneakers, tacchi alti, Mary Jane, non ci sono regole, se non quelle dettate dal buon gusto e dall’armonia con il vostro fisico e carattere.

Ora vi aspettereste dei consigli per gli abbinamenti, ma in realtà io reputo che siano veramente pochi e assai banali, tipo: i colori scuri snelliscono, i colori chiari e brillanti arrotondano le forme, le calzine corte spezzano lo slancio della gamba (basta quindi abbinarle ai tacchi). Le bionde si vestono con colori scuri, le more con colori brillanti, anche questo secondo me è un pensiero errato perché in realtà l’accostamento colori dipende dal carnato della pelle e non dal colore dei capelli.

La verità è che non ci sono dictat.

Quante volte vi è capitato di vedere indossati colori che voi mai avreste osato indossare o abbinare e trovarli eleganti e ricchi di charme?

L’unico mio obiettivo oggi è suggerirvi idee di look, di outfit, di abbinamenti, di palette colori inusuali e originali.

Questo articolo vuole essere pieno di idee che possano darvi il coraggio di osare, sperimentare, giocare, perché la moda è anche espressione di un modo di essere e chi meglio di voi stesse può scegliere giorno per giorno cosa indossare?

Buon divertimento:
colori tono su tono
Gradazioni di grigi

Abbinamenti colori tono su tono: indossando collant o calzine dello stesso colore della gonna o abito, con piccole variazioni in gradazione più chiari o più scuri.

Colori a contrasto

Giocare creando dei contrasti colori per creare un vero e proprio distacco, uno splash di colore. Cercate in questo caso di equilibrare lo shock con un altro piccolo dettaglio dello stesso colore( guanti, fermaglio per capelli, sciarpa, borsa…)

multicolor

Multicolor, uno stile street & pop, se volete esagerare, esagerate ! In questo caso dovete essere chiari dell’effetto “iper” che volete creare. Niente vie di mezzo!

Ed ora invece abbinamenti inediti:

palette 1

L’arancione si adatta benissimo alle fantasie tartan e con un colore come il celeste che ne riequilibra la potenza donando armonia cromatica.

palette 2

Un richiamo ai tipici colori autunnali.

palette 3
palette 4
palette 5
palette 6
palette 7
palette 8
palette 9

Voglio fare un breve intervallo per sottolineare un elemento moda che secondo me fa una gran bella differenza. Gli zoccoli, in tutte le forge, in tutti i colori sono il “must have” di questo inverno. Io ne sono pazzamente innamorata.

zoccoli

Da indossare sia con le calzine che con i collant o con tutti e due.

zoccoli Moi – palette 10
palette 11
palette 12

Questi zoccoli li potete trovare da MOI .

Spero che vi siate divertite e che vi divertirete ad osare.

Se questo articolo vi è piaciuto iscrivetevi al sito per rimanere aggiornate sul mio blog e sugli articoli dello Shop e condividete !

Grazie!

Cris… VeryCris

[Voti: 3   Media: 5/5]

Verde – the green season

Abito in velluto misto seta dalle mille sfumature. Scollo a barca e linea scivolata...

Abito in velluto misto seta dalle mille sfumature. Scollo a barca e linea scivolata...

Quanta voglia di leggerezza c’è nell’aria? Tantissima. Quale colore Pantone apre le danze? Si il verde scuro.

verde

Il must di sempre, quintessenza chic e non c’è bisogno di una tendenza colore per dichiararlo: il verde è cool e oltre al pianeta fa bene anche al tuo stile! Rappresenta il colore della vita che continua e si rinnova, segno di equilibrio e di crescita, per questo è associato alla giovinezza e noi siamo evergreen!

Il verde più cool e accattivante rimane sempre quello tra il foresta e lo smeraldo, soprattutto in tonalità più scure, intenso, notturno, un po’ misterioso, si indossa in total look ed è elegantissimo. Sta bene alle more e alle bionde ed è l’alternativa aristo-chic ai soliti nero-blu. Perfetto sia di giorno che di sera.

Carismatico e affascinante soprattutto su alcuni tessuti come il velluto è tra le top tendenze dell’anno per la capacità di rendere il colore brillante e ricco di sfumature. Selvaggio come una foresta amazzonica, intenso e luminoso come una pietra preziosa. Audace, con un sottotono caldo e brillante illumina anche la mise più seriosa.

https://www.facebook.com/verycris.cristinapedrotti/

La mia proposta è un abito in velluto misto seta dalle mille sfumature. Scollo a barca e linea scivolata, leggermente elasticizzato per stare bene su qualsiasi fisico. Da portare con o senza cinta è classico ma mai banale e iper versatile. Sta bene a tutte, ma le donne con la carnagione chiara, occhi verde o nocciola e i capelli in tutte le tonalità del rosso e biondo miele lo esaltano al meglio!

Potete acquistare questo abito nel mio SHOP al prezzo in offerta

Da portare con un cappotto o una cappa… ma lo vedrete nel prossimo post. Seguitemi… VeryCris

Scarpe https://www.closet23.com/it/

[Voti: 1   Media: 5/5]

Silk and colors … VeryCris

Superlight colori tenui, tessuti leggeri, silk chiffon

silk-print-VeryCris

La moda dell’aperitivo in riva al mare al tramonto è ormai consolidata, tanto quanto l’indecisione sul look perfetto per un drink in spiaggia.
Tra i trend vincenti il colore è l’elemento creativo fondamentale.
Si declina in tinte pastello, luminose e cangianti, stampe e fantasie.
Le tonalità dell’acqua si fondono con il rosa del tramonto e le sfumature solari che riflettono la luce in mille colori.
Abiti fluttuanti in seta, dai volumi fluidi, fantasie di colori e stampe, sensuali trasparenze svelano le linee del corpo.
Lussuosa e aristocratica la seta innalza subito lo standard dell’ outfit di cui è protagonista.
Da scegliere per la prossima estate soprattutto in tinte vivaci o da portare in combinazioni di sfumature rarefatte e sofisticate.

silk-print-VeryCris
silk-print-VeryCris
silk-print-VeryCris
silk-print-VeryCris
silk-print-VeryCris
silk-print-VeryCris
silk-print-VeryCris
silk-print-VeryCris
Silk and colors…Cruise Collection by VeryCris

VeryCris di Cristina Pedrotti

Seta Chiffon DHG
Photo Agnese Morganti

[Voti: 0   Media: 0/5]

total black * mini skirt

Il nero è ovunque protagonista.
È uno “state of mind” prima ancora di essere una scelta stilistica.

Elegante & sexy come soltanto “lui” riesce a esserlo, classico o trasgressivo, sofisticato o audace: in una parola, nero.
Vero e proprio evergreen, il total black è sempre di tendenza, si adatta dalle occasioni diurne più informali e a quelle notturne più eleganti.
Il colore non-colore più amato dalle donne ha tanti lati positivi, come una silhouette più slanciata, un effetto luminoso su ogni carnato e in base a materiali e agli abbinamenti può diventare sexy, minimal o romantico.
L’importante è non renderlo noioso e per dare un tocco di brio al mio black outfit ho scelto … la mini skirt in lana.

verycris-winter-2016-mini-frange black
verycris-winter-2016-mini-frange blackverycris-winter-2016-mini-frange black
verycris-winter-2016-mini-frange black
verycris-winter-2016-mini-frange black
La minigonna a frange è più versatile di quanto non sembri, una piccolo-grande trend che lascia le gambe al centro esatto della scena.
Ha un doppio plus, è sexy e movimenta con ironia anche i look più rigorosi, come una semplice camicia.
L’ondulato movimento e la calda leggerezza, ci fa riassaporare il glamour di mostrare le gambe, mantenendo il mood girly e brioso.

Ideale da indossare con uno stivaletto alla caviglia, potrà diventare “Cowboy style” con stivaletti dal mood texano.
Tutto VeryCris… ovviamente
For info: cris@fashionblognotes.com

VeryCris di Cristina Pedrotti

Photo contributor: @A. Mearini
Model: Alice Spaccini

[Voti: 0   Media: 0/5]

Penelope Pop…VeryCris per Dhg

Scrivo questo articolo con un po’ di emozione perché oggi vi presento il secondo progetto, totalmente Made in Italy, frutto della mia collaborazione con Dhg, un’azienda che coniuga brillantemente artigianato e industria, come piace a me e la cui forza è nei colori e nei materiali.
La creatività è il linguaggio che ci accomuna e che ha reso questa esperienza una stimolante opportunità.
Mi piacciono le sfide che hanno il potere di ispirarmi, partendo da un punto di vista che non avevo considerato, che mi mettono in moto connessioni capaci di generare un grande entusiasmo, si ampliano così le risorse per realizzazioni uniche.
Ogni collezione inizia con un processo creativo aperto, che parte dai materiali, dai colori e da tutto ciò che “ fino a ieri non c’era”…
Ed ecco “PENELOPE POP”: un mood che vuole essere un tributo ad un’icona eccentrica e catalizzante e all’arte Pop, intesa come “popolare”, dove le prerogative materiche e cromatiche ne definiscono l’identità; per celebrare tutte le donne in continua evoluzione, che creano instancabilmente.

Lasciami, oh lasciami immergere l’anima nei colori; lasciami ingoiare il tramonto e bere l’arcobaleno. (Khalil Gibran)

Quando la pelle è…orgogliosamente finta

Il look è una questione di pelle, la forza è nei colori.

Divertenti e distintive interazioni di colori e dettagli in pelle: bella, morbida e orgogliosamente finta, per aggiungere un po’ di allegria al vostro outfit, per valorizzarvi, senza prendervi troppo sul serio.
giacca-pelle- pop verycris-for-dhg

pop borsa-maxi-verycris-for-dhg
 pop maxi-borsa-verycris-for-dhg
top pop -pelle-verycris-for-dhg
pop top-e-collana-pelle-verycris-for-dhd
pop bracciale-pelle-e-feltro-verycris-for-dhg
pop pois-pelle-verycris-for-dhg

Personalità e carattere sono gli imperativi per progetti semplici, alla portata della “Penelope Pop” che è in ognuna di voi.

“Non è moda finchè non è avvenuta” ( G. Armani)

Post & Fashion Design VeryCris

pelle sintetica www.dhgshop.it
Photo Agnese Morganti   Photo Style MissMatch

[Voti: 0   Media: 0/5]

It’s snowing wool …VeryCris at work

It’s snowing wool ❄️❄️❄️ nevica #lana! having fun with @cris_verycris on set for @dhgshop #cool #textile #diy #pompom #funny #onassignment #lovemyjob #happy #madeinitaly #madeinprato #prato #tuscany #neve #blackandwhite #white #wow #craft #crafty #happy #handmade #yarn #yarnlove.

 

Lavorare e divertirsi… che vuoi di più dalla vita =)  presso DHG
‎fashionphotography‬ by Agnese Morganti –  VeryCris per DHG Dyeing House Gallery
Cris (VeryCris)

 

[Voti: 0   Media: 0/5]

*fashion taste*

L’uovo perfetto è in camicia.
Posso avere il mio vestito in una tonalità salmone per favore?
Oggi più che mai il cibo ha assunto un’implicazione estetica rilevante.
I grandi chef, come gli stilisti, sono diventati dei veri e propri divi: appaiono in televisione, dettano il loro stile, lanciano mode, creano piatti che, come gli abiti, devono essere esteticamente belli e di qualità.
D’altra parte…” si mangia anche con gli occhi”.
La cucina così come la moda è un’arte e in quanto tale si basa su una creatività fatta di colori, forme, accostamenti ed evocazioni; sperimentalismo e fantasia ne sono la parte integrante.
Quindi oggi voglio essere alla moda e soddisfare il vostro appetito con stile.
Ho scelto per voi 30 abiti, trai più belli e inusuali, delle ultime tendenze moda per la prossima estate e li ho accostati a piatti da veri chef, per i vostri look tutti da gustare…
P.S.: solo per palati raffinati.
Buon divertimento !
adeam
angelo-bratis
a.f.-vandervorst
lacoste
angelo-bratis-1
Araks
bcbg-max-azrial
brandon-sun
byblos
cacharel
chicca-lualdidavid-koma
derek-lam
donna-karan
ermanno-scervino
fendi
louis-vuitton
j.crew
lucas-nascimiento
maiyet
matthew-williamson
missoni
missoni-1
nina-ricci
preen
pringle-of-scotland
ralph-lauren
ralph-lauren-1
sophia-kah
sophia-kah-1
Se l’articolo ti piace condividilo.
Se ti fa riflettere, commentalo.
Se non ti piace, guardane altri.
Se puoi linkarlo, fallo.
Grazie!
Cris

[Voti: 0   Media: 0/5]

*spicy yellow*

Il giallo nella sua tonalità più calda e speziata è uno dei colori più cool di questa stagione. Voglio condividere con voi il mio amore personale per questa nuance che è parte integrante del mio essere, è il colore naturale dei miei capelli, illumina il viso e addolcisce i lineamenti.
La lucentezza di questo tono è ideale per ravvivare qualsiasi giornata grigia e per sottolineare il mood positivo.
I colori dei capi che indossiamo sono sempre molto importanti, cambiano gli umori e gli sguardi e l’elemento allegro, giocoso e solare del giallo ci fa muovere verso i toni edificanti dell’anelato sole invernale.
Osate con l’ottimista “spicy yellow”, per mettervi in mostra con un’eleganza che va oltre i canoni e codici pre- impostati, non è classy ma ha un appeal deciso per creare outfit audaci e carismatici e ravvivare ogni tipo di look.
Tra le sfilate di Almeida, Balenciaga, Wijnants, Just Cavalli, Isola Marras…e lo street style ho selezionato gli outfit che mi sono piaciuti di più e che potranno ispirare i vostri look.
Gli abbinamenti di colore più interessanti sono con il cognac, il blu, ovviamente il nero, il panna, il grigio e con il rosa pastello per chi vuole azzardare ma ricordate sempre che la parola d’ordine è…misura.
Combinazioni cromatiche inusuali possono essere usate anche per gli accessori: scarpe e borsa nel colore del sole sono di tendenza e vengono proposte da molti stilisti.
Senza-titolo-1
porsche-design
marras
paul-smith
balenciaga
missoni
t-by-alexander-wang
just-cavalli
tracy-reese
almeida
Go spicy yellow…per tingere di allegria una nuova settimana!

Cris

[Voti: 0   Media: 0/5]

fashion choices…something pink

L’inverno ha i colori rilassati dei toni neutri, caldi e delicati del rosa.
Femminile per eccellenza, frivolo, divertente e sinonimo di idealismo è il colore di chi sa guardare la vita in positivo,“La vie en rose” cantava Edith Piaf nella canzone che è diventata simbolo dell’amore romantico.
Penso a quando ci vestiamo la mattina e già da quel momento prendiamo la decisione sul nostro mood per il giorno e se è vero che l’abito veste il momento, mai come ora il rosa diventa simbolo di un desiderio comune.
Forse è per questo che è stato un colore gettonatissimo sul palcoscenico delle passerelle invernali e proposto in tutte le sue innumerevoli nuances.
Le mie preferite?
L’eleganza raffinata del rosa ametista tenue, ideale per gli outfit di tutti i giorni; il fascino elegante, funzionale e moderno della gradazione malva che sta bene alle bionde, alle brune e si abbina facilmente.
Se la nuance fucsia è quello che fa per voi, osate senza ritegno e magari metteteci anche un po’ d’ironia.
Ho scelto per voi i pezzi migliori per look ultrafemminili, ironici, romantici ma moderni per un tocco di sofisticata esclusività.
Declinazioni in rosa…
pannello-bags
pannello-blazers
pannello-cappottini-slim
pannello-glasses
pannello-maxi-pull
pannello-sexy-relax
pannello-shine
pannello-shoes
pannello-skirts
pannello-sneakers
Perchè nonstante tutto, esistono sogni ed esistono desideri, esistono cose capaci di affascinarmi più di altre. Perchè nonostante tutto le combinazioni perfette si possono realizzare…

Cris Pedrotti

[Voti: 0   Media: 0/5]

Lovely sweaters in white shades

2
Maglia, maglia e ancora maglia, sì ma con spirito white.
E’ arrivato l’inverno e con lui anche il mio desiderio di un maglione color luce: etereo elegante e senza compromessi – ethereal and elegant with no punches pulled.
White sweaters seduces fashion: il bianco regna sovrano in tutte le sue pressochè infinite declinazioni, ha conquistato star e fashionisti, sfilato sulle passerelle e si prepara ad invadere lo street style.
Elegantissimo ma anche casual, romantico e all’occorrenza rock, fa cambiare i codici delle dark lady, trasformandole in white lady, me compresa.
Senza titolo-u1
E’ il colore che rappresenta la forza attraverso la fragilità, un’espressione di armonia e purezza, ma anche di temperamento ed essendo molto visibile, non passa certo inosservato e per questo va calibrato con cura.
E’ un evergreen ,da sempre indossato da donne ispirate e ispiratrici è ideale per chi vuole essere sempre di tendenza: morbido, sottile, voluminoso, avvolgente; scegliete il modello che fa più al caso vostro, magari rispolveratelo dall’armadio ma l’importante è che sappiate abbinarlo con originalità e personalità.
É un capo dal carisma innato che va valorizzato al meglio, ecco per voi i look più belli, secondo Cris, per vivere l’inverno con una luce differente.
collo alto
soft semplicity
outfit
In versione sportiva, minimal chic, con il collo alto o girocollo, preferibilmente in cashmere, richiede un minimo investimento iniziale, ma il risultato sarà duraturo e di successo.
grosso
Senza titolo-1
6
Esagerato nei volumi, senza compromessi…un maglione in cui sprofondare, avvolgente e caldo come un cocoon, saprà stupire anche le più modaiole.
Da abbinare a pantaloni o gonne basiche dal taglio morbido oppure come maxi abito, ma attenzione a non rovinarne la poesia.
8
4
larghi
Elegante, largo e comodo, equilibrio di temperamento e semplicità, se abbinato ad accessori particolari come un cappello a tesa larga o una gonna leggera sopra i pantaloni, avrà un’impatto prorompente ma sarà anche un “soft power” in versione più classica.
L’irlandese?canestro
irlandese
5
3
Versione urbana, wild o chic, bon ton o rock, femminile o androgina, sbizzarritevi con gli abbinamenti del più classico dei must, ma non siate banali.
Infine per un look da vera diva, il pullover sportivo bianco & co abbinato ad accessori come swarovski, perle, come insegna la grande Coco Chanel oppure per un effetto più eccentrico e cheap a monili di plexiglass.
Con la gonna romantica e lunga in assoluto contrasto di stile è uno dei miei outfit preferiti e perchè no, per chi ancora deve convogliare a nozze, un originalissimo e super trendy abito da sposa.
1
bianca sposa
Scommetto che vi è venuta una voglia pazza di “white sweaters”…scegliete il vostro look preferito e…
R.S.V.P.
aspetto i vostri commenti.

Cris Pedrotti

[Voti: 0   Media: 0/5]

the evolution of species…military inspired

Ti perdono se il tuo primo pensiero è “militare, di nuovo?”
Lo stile military ormai è diventato un classico che in declinazioni sempre diverse si ripresenta puntuale ogni stagione e quest’inverno è più un mood che una tendenza, è molto più sottile ma non meno attraente.
Interessanti le proposte di Alessandro dell’Acqua con la sua linea N° 21 che si rifà in modo discreto a particolari, come i colori o ad abbinamenti per nulla banali con capi iper femminili, un mix con un sguardo accennato al guardaroba maschile per una sinfonia di opposti.
Pullover militari inspired, indossati con vestitini leggerissimi o con gonne floreali con filati lamè, lurex e lustrini, anche per Alberta Ferretti, per Marant…
Cappotti e giacche militareggianti con gamba nuda per Guy Laroche, Pucci…
Qualunque sia il vostro pezzo cult d’ispirazione military non sarà difficile declinarlo in versione preziosa seguendo gli spunti e le proposte delle passerelle.
I’ll forgive you if you think about it anda say ” again?”
Military style has become a classic and it is presented every season under different declinations.
This winter it will be more a mood than a trend, more subtle, but not less fascinating.
Alessandro dell’Acqua is proposing his Linea N° 21under interesting items mashed up with particular colors or unconventional matchings, with hyper feminine garments but with a slight glance at masculine’s wardrobe…
A symphony of opposites.
Alberta Ferretti and Marant… is proposing military overall worn on light dresses or flower gowns, made of lurex, lamè, or glitters fabrics.
Guy Laroche and Pucci show their military look coats and jackets worn on naked legs.
Whatever will your cult item be, it won’t be hard to transform it in a precious version inspired to fashion shows ‘ purposes.

21
21-dell'acqua
21-laroche
21-pucci
balmain-daks
ferretti-marant
marant
Senza-titolo-1
zadig-21
I’m not interested in a pure and single style, but I like the versatility to wear what I like.
That’s what this mood is talking about.
Lo stile puro non mi interessa, ma la versatilità da indossare sempre è ciò che mi piace di questo mood..

Cris Pedrotti

[Voti: 0   Media: 0/5]

*la vie en… red

Dopo l’addio affettuoso all’estate, si riparte con trucco, tacchi alti e “city look”.
Quest’autunno si sta rivelando la grande stagione del rosso.
Da vera fan del total black, non è stato facile scegliere un look in linea con le sfumature di stagione e quindi la “black lady” che è in me, cambia i propri codici.
Il colore è il modo migliore di rinfrescare il proprio stile e “rethink the color as source of creativity”.
Mi piacciono i singoli pezzi, il capo singolo che abbia veramente qualcosa da dire, gli eccessi non mi appartengono.
Preferisco uno stile attento ai particolari, misurato, originale che coniughi qualità e innovazione.
Voglio un rosso con un tocco cinematografico con nuance scure dalla profondità impeccabile con intriganti accenti di colore, un po’ “Moulin Rouge” e un po’ “Jazz Club”, voglio una “pencil skirt” da femmina latina.
Quando si hanno le idee chiare è molto più difficile trovare ciò che si desidera, ma ecco che tra le collezioni di questo inverno ho trovato la mia “red passion”.
Ecco il mio look della settimana:
richard-nicoll
gucci
borsa
I just love all the beautiful details…
Cris Pedrotti

[Voti: 0   Media: 0/5]

Promise of the evening: feeling blue

Un guardaroba tinteggiato di cromatismi notturni per un look senza tempo fatto di modernità e spiccata personalità.
Il blu notte e tutte le sue declinazioni che vanno dall’oltremare alla mezzanotte, forniscono un contrappunto al nero per un accostamento mistico e misterioso che esalta i contrasti materici.
Il blu è il nuovo nero? Non credo, ma sicuramente è suggestivo e profondo, crea l’atmosfera per una serie infinitamente adattabile di stili.
Immancabile in qualsiasi sfilata, il blu è sempre di moda: può essere classico o ultra-moderno, ma sempre elegante e adatto in ogni occasione, un vero passepartout di questo inverno.
Wardrobe painted in night chromatics for a timeless look made of modernity and strong personality.
Blue night in all it’s forms ranging from overseas at midnight and give a counterpoint to the black for a mysterious and mystical combination that magnify the materials contrasts.
Blue is the new black? I don’t think so but it is certainly evocative and profound and sets the mood for an infinitely adaptable array of styles.
Present in all Fashion shows, blue is always at the top, classic or ultra-modern, but always elegant it’s right for every occasion, a real passepartout for this winter.
Ideas to life: themes from Fall / Winter collections 2014/2015.
Drappeggi asimmetrici e linee morbide.
drappeggiLa pelliccia come accessorio speciale, un trend tra i più comunicativi.pellicciaCon la cintura in vita per una silhouette ultra femminile.cintura in vitaMinimal e urbano.minimal
Rigati e contrasti materici.rigato
Gonna lunga di  jeans, che passione.jeans
Le emozioni del lusso.
clothes
Stile collegiale per le più giovani.
stile colleggiale
Gonne midi.
skirtsVisioni in maglia e accenti scozzesi.sportivo
A vita alta, blu capriccioso.vita altaTotal look in blu: personalità ed emozioni.
The color of space for a very elegant urban-lady.

Cris Pedrotti

[Voti: 0   Media: 0/5]

remix time… hippie chic

Colorful prints and comfy shapes to move in total freedom.
Elegant floral print silk kaftans, the perfect choice for a cocktail by the sea… barefoot.
Jewelry is important, and overlap on each other… aristofreak, more shimmering than ever…jeans, natural cotton tunics, long skirts and low-rise pants, sandals, little makeup and big hair… hippie chic…
The mood? That elusive free spirit…to make reality a little less hard.
Photo inspirations:Immagine-16Immagine-4Immagine-3Immagine-2Immagine-1
Cris

[Voti: 0   Media: 0/5]

In bold colors: the detail that makes the difference

Sbocciano il rosso e le sue declinazioni lampone, fragola, fucsia.
Accenti di sfumature ispirate ai rossetti: tonalità perfette per questa stagione estiva, ideali sia di giorno che di sera.
Esibite esagerazione, opulenza e un po’ d’ironia, per indossare colori carichi di energia, iconici e un po’ sfrontati.
Nuance che tingono di seduzione abiti, accessori e labbra, che illuminano e si adattano alla carnagione dorata.
Siate seducenti, uscite dagli schemi comuni e indossateli total look, con il rossetto abbinato nella stessa tinta, vestitevi di un unico colore, del pezzo singolo, per un’eleganza sovversiva, ma dotata di appeal emozionale, avrete sugli altri un effetto paralizzante.rossolamponefucsia0Ma non dimenticate di portare sempre con voi un accessorio indispensabile: tanta personalità!
But do not forget to take with you an essential accessory: lots of personality!
Cris

 

 

[Voti: 0   Media: 0/5]

So simple, so pure, so black…

E’ finita la settimana della moda milanese, abbiamo assistito ad emozionanti suggestioni e stili poliedrici in una sorta di magico caleidoscopio.
Ma oggi mi voglio focalizzare su un mood depositario di un gusto e di uno stile senza tempo.
“So simple, so pure, so black: serious, extremely classy, the little black dress is forever and always desirable”.
Impeccabile, contemporaneo, ambivalente e sovrano esprime sempre il concetto tanto impalpabile quanto fondamentale di eleganza.
L’abitino nero, pezzo immancabile in qualsiasi collezione, nelle sue infinite declinazioni è dotato di un appeal emozionale e racconta di una sensualità intelligente, di un’eleganza quasi sovversiva, gioca con la tradizione ma è sempre fashion.tubino-nero-

tubino-blackMi alzo al mattino e ho davanti una giornata fantastica e diversa dal giorno prima. Mi dedico a molte cose e non mi annoio mai, mentre il mio stile rimane costante…
Cris

[Voti: 0   Media: 0/5]